Flashmob? No, flashbook (a Marina di Gioiosa)!

Avete presente i flashmob che negli ultimi anni hanno imperversato nelle città italiane e del mondo? Sì dai, quegli incontri organizzati su web a cui chiunque può partecipare, basta trovarsi in un certo punto ad una certa ora e, per quelli più complessi, imparare qualche passo di danza.

Ecco, toglieteci i passi di danza e metteteci i libri di fiabe. Diminuite drasticamente l’età dei partecipanti (e con “drasticamente” intendo almeno 15 anni) ed ecco che avrete il flashbook.

Il gruppo nato su facebook descrive così questa iniziativa:

<<Chil’ha detto che ai bambini si può leggere solo la sera, prima di andare a dormire? Si può leggere sempre, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo! Ci crede l’associazione MaMi – Mamme a Milano, che insieme al blog e gruppo Facebook “Libri e Marmellata” e alla pagina e gruppo “Letteratura per l’infanzia”, lancia, per il II anno l’iniziativa “Flashbook”, una serie di incontri dedicati alla lettura “dal basso”, con appuntamenti sparsi in tutta Italia.
Educatori, animatori e genitori con la passione della lettura si mettono a disposizione dei più piccoli, per leggere loro fiabe e racconti, per condividere con loro il piacere di scoprire storie e avventure che prendono forma ogni volta che si apre un libro e gli si dà voce.>>
10464339_539458172848746_582048040219309147_n
Su questa stessa pagina si aggiungono continuamente foto di flashbook sparsi per le città, più o meno piccole, d’Italia. Dalla provincia milanese al Piemonte, passando per Roma, Salerno e così via.
Così, quando ho letto dell’organizzazione di questa iniziativa nel mio paesino calabrese non ho potuto fare a meno di farci un salto.Vi ho già spiegato qui perché ogni piccolo tassello positivo da queste parti è un enorme obiettivo raggiunto.
Ciccino è ancora piccolo e aspetto con ansia che raggiunga l’età per iniziare a seguire le storie, però la mia curiosità di mamma e blogger mi hanno portata così, ieri pomeriggio, in uno dei lidi che “arredano” la costa di Marina di Gioiosa Ionica.
Ad organizzarlo è stata l’Associazione Onlus “Crescere Giocando”, che durante tutto l’anno si occupa di accogliere nel proprio centro ricreativo educativo minori per svariate attività, come di recupero scolastico, ludico-ricreative, manipolative espressive, cineforum, attività di lettura. Ovviamente l’iniziativa, in questo caso, era aperta a tutti i bimbi incuriositi, oltre che agli iscritti all’associazione.
Se dovessi descrivere la scena, come fosse una foto, lo farei così:
Location. Lidomania, spiaggia, Marina di Gioiosa Ionica.
Background. Mar Ionio al tramonto, con i suoi colori mozzafiato.
Protagonisti. Più di 30 bimbi tra dai 3 anni in su totalmente concentrati nell’ascolto della lettura del libro prescelto – La paura è fatta di niente di Rosa Tiziana Bruno- che ad ogni riga esprimevano i loro pareri (anche i più fantasiosi e inconcepibili per la mente di un adulto) sulle frasi ascoltate dalla voce delle educatrici improvvisate lettrici.
Emozioni trasmesse. Allegria, gioia, cultura, condivisione, senso dello stare assieme. Tutte sensazioni che ci piacciono e ci piacciono ancora di più perché provate qui, nella mia terra.
Riferimenti:
Annunci

Tag:, , , , , , , , ,

Lascia qui un tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...