Verona e Lago di Garda – il nostro primissimo viaggio in tre – prima parte

Ciccino era ancora un fagiolino.

Fagiolino per modo di dire, visto quanto si muoveva, scalciava, si divertiva a dare pugni e fare scherzetti a mamma. In realtà non lo chiamavamo mai fagiolino, era il nostro scriccioletto.

Ancora adesso lo chiamo così ogni tanto, ma questa è un’altra storia. Non divaghiamo.

Maggio 2013. Sesto mese di gravidanza. Un pancione già importante. Per il mio compleanno il futuro papino mi regala un week end fuori porta e partiamo alla volta di Verona e Lago di Garda.

Visto che non ci ero mai stata, ho passato due giorni in versione mista cinese/bambina, scattando foto in continuazione con gli occhi a cuoricini. Non c’è niente da fare, puoi andare in mille Paesi ma poi ti accorgi che a due ore scarse di auto trovi dei posti fra i più belli sulla Terra.

Per visitare Verona non ci muniamo né di cartina né di guida. Vogliamo girare così, perdendoci fra le strade certi che ci possa regalare grandi emozioni. E infatti, appena parcheggiata l’auto, ci troviamo di fronte al Castello Vecchio (o Castelvecchio), che con il suo ponte Scaligero sull’Adige e la sua immensa architettura ti lascia a senza parole. Complice la splendida giornata di sole, giochiamo a farci le foto sul ponte e ad ammirare il panorama di questa affascinante città. Per questioni di tempo decidiamo di non entrare nel museo, ma leggendo in rete mi rendo conto che sia stato un peccato. Se passate da quelle parti andateci!

IMG_0934

IMG_0866

IMG_0858

IMG_0868

 La giornata vola via come quelle giornate in cui stai bene, sei felice, ti senti in pace con il mondo e con te stessa. Come previsto ci lasciamo guidare dalle strade di Verona, dove in ogni angolo viene rievocata la sua storia attraverso la sua architettura caratterizzata dal colore rosso dei mattoni delle opere più belle come il castello o i ponti ma anche del bianco del marmo di Piazza delle Erbe.

Con una brevissima sosta sotto il balcone di Giulietta (non abbiamo intenzione di fare ore di fila solo per salire e farci una foto) arriviamo finalmente a Piazza Brà, dove ci accoglie con la sua elegante imponenza l’icona della città: l’Arena.

IMG_0889

IMG_0890

Posso solo immaginare quanto possa essere emozionante vederla piena di gente durante uno dei tanti spettacoli che questa magnifico anfiteatro offre, visto quanta bellezza regala solo a vederla di giorno e vuota (anche se piena di turisti).

IMG_0880

IMG_0881

Qui davanti decido di instagrammare una delle foto a cui sono in assoluto più legata.

478716_10201248348436339_37931500_o

Davanti all’Arena ci perdiamo in chiacchiere, sognando e promettendo un futuro da viaggiatore per il nostro scricciolo, ci rendiamo conto di quanto possa essere importante aprire la mente e gli occhi al mondo. Gli parliamo, gli raccontiamo dei viaggi che mamma e papà hanno fatto fino ad ora, promettendo di tornare con lui negli stessi posti e in molti altri.

La giornata si conclude con una sosta in Piazza delle Erbe, soprannominata “il salotto di Verona” per poi tornare indietro in hotel con una passeggiata costeggiando l’Adige, solo dopo aver ammirato il Duomo e Castelvecchio versione by night.

IMG_0898

IMG_0897

IMG_0905

IMG_0899

IMG_0907

IMG_0916

IMG_0915

IMG_0913

IMG_0911

IMG_0919

IMG_0917

IMG_0945

IMG_0941



Annunci

Tag:, , , , , , , ,

6 responses to “Verona e Lago di Garda – il nostro primissimo viaggio in tre – prima parte”

  1. Due volte Mamma says :

    Bellissima gita veramente!
    Io quando aspettavo Daniele sono andata (e lui era piccolissimo…di 6 settimane!) a Vienna e Bratislava, un viaggio bellissimo che ricordo con molta dolcezza, proprio perchè avevo appena saputo di lui!
    Invece, quando mi mancavano due mesi al parto, sono andata a Siena e San Gimignano, altrettanto bello ma molto stancante, perchè ormai il pancione mi pesava parecchio!

    • valigiaepasseggino says :

      Wow, Vienna è uno dei posti che spero di visitare prestissimo!! Io l’ultimo mese e mezzo l’ho trascorso con il panzone all’aria sdraiata sul lettino in spiaggia!! Non ce la potevo fare 😀

  2. Beat - Mamma..e ora che faccio? says :

    è vero, i viaggi fatti col pancione sono sempre indimenticabili…Verona, poi……. ❤ c'ho portato il maritozzo quando eravamo fidanzati, a san valentino (smielata, eh?!?!) ed è stato un sogno…capirai…fidanzati novelli… ehehehe

Lascia qui un tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...