Il nostro primo viaggio – A Bologna con Daniele

Nonostante non sia passato tantissimo tempo, in questo anno e mezzo sono successe talmente tante cose che devo fare mente locale e rinfrescare i ricordi del nostro primo viaggio in tre.

Partiamo dall’inizio. Per il 1° Novembre (2012) c’è un ponte che decidiamo di sfruttare, affrontare il primo viaggio con prole a seguito e percorrere quasi 1.000 km in macchina per far conoscere al nostro Daniele la sua mancata città, quella che ci ha accolto e accudito per ben 5 anni e che tanto ci manca: Bologna.

Daniele ha 7 mesi, ovviamente tutti ci sconsigliano di affrontare un viaggio tanto lungo con un bimbo così piccolo in automobile, ma chi meglio di noi conosce questo cucciolo e le nostre abitudini? Non ci facciamo condizionare e… si parte!!

Ad ospitarci un’amica, un’ex collega di lavoro, che ci fornisce un letto matrimoniale in una camera della sua nuova casa, dove dormiremo tutti e tre per qualche giorno. Viaggiare con bambini non significa ricerca del lusso o di chissà quale maniacale comodità. Secondo il nostro punto di vista.

Il viaggio procede bene, per il 70% del tempo Daniele si fa cullare dalla macchina e dorme, approfittiamo dei momenti in cui si sveglia per fare delle soste, sgranchire le gambe, cambiare i pannolini e mangiare. 

Il soggiorno si rivela bellissimo, Daniele si adatta facilmente a tutto, non piange mai, non si lamenta, se si stanca dorme ovunque con facilità. Ma soprattutto si diverte. E’ un curiosone, guarda, scruta, osserva. Parliamo sì di un bimbo piccolissimo che sicuramente non capisce dove si trova, non sa cosa significa quel viaggio, ma per noi ha un senso profondo: abituarlo agli spostamenti, brevi o lunghi che siano, abituarlo a luoghi e persone nuove e diverse, al movimento, alla novità (anche se per lui tutto è nuovo), ai viaggi.

Quelli che a noi piacciono tanto, che fino ad ora abbiamo affrontato sempre in due, una semplice coppia che prende e parte appena può senza troppi pensieri e senza lunghe organizzazioni dietro, anche all’ultimo minuto. Un figlio non deve essere assolutamente motivo di cambio abitudini, che certamente vanno adattate alle sue esigenze, non deve essere visto come ostacolo o come quell’esserino che non ci permette di fare più nulla come prima. I figli sono quello che noi trasmettiamo, crescono riflettendo le abitudini dei genitori, assorbono le nostre esperienze e per tale motivo ci piace condividerle con loro. Già da tenerissima età. 

Il nostro primo esperimento è soddisfacente, siamo molto orgogliosi del nostro ometto che per giorni ha girovagato in lungo e in largo, sorridente, felice… Questo ci rende più tranquilli nel pensare e progettare altri viaggi futuri!

Viaggiatori Felici

Viaggiatori Felici

Bimbo viaggiatore e autosvezzato che si approccia alla cucina del luogo!

Bimbo viaggiatore e autosvezzato che si approccia alla cucina del luogo!

Piazza Maggiore, Bologna

Piazza Maggiore, Bologna

Annunci

Tag:, , , , , , , ,

2 responses to “Il nostro primo viaggio – A Bologna con Daniele”

  1. cristina says :

    sai che col primo viaggio in aereo con la pupa ero in panico????? agitatissima! credo che questo blog mi servirà!!!!
    passa a trovarmi!
    xx
    cri
    http://sofiscloset.blogspot.it

    • valigiaepasseggino says :

      Grazie mille Cristina!!! Sono felice che tu abbia trovato interessante il mio piccolo mondo.. Avevo già visitato il tuo blog ed è bellissimo, mi hai fatto venire voglia di fare la femminuccia 😉

Lascia qui un tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...